sabato 2 settembre 2017

LA SFIGA POPPUNK INCOMBE ANCORA (???)


Spesso mi ritrovo a pensare che se avessi occupato tutto il tempo che ho sprecato a cercare lavoro (e in certi casi a rifiutarlo pure...) ad affinare la mia tecnica chitarristica ora sarei un supermanico, di quelli che appena prendi in mano la chitarra tutti ti urlano “daga sfogo!”. Avrei potuto anche ricominciare a dipingere o più in generale occuparmi dell'arte in senso lato (sogno nel cassetto che mi porto dentro da qualche anno e se non fosse per questa smania rabbiosa autodistruttiva che mi porto appresso...) come facevo in gioventù. Avrei potuto arrendermi a qualche lavoro trovato e rifiutato per motivi musicali o futili così da avere un po' più di terra sotto i piedi. Avrei potuto partire, cercare fortuna altrove vedere posti nuovi e ricominciare tutto da capo. E invece me ne sono rimasto qui a martoriarmi i coglioni. A vivere cose già vissute, a ripercorrere strade che non fanno più parte di ciò che sono (o che credo di essere), come se avessi degli enormi delitti sulla coscienza da espiare. Se l'ho fatto probabilmente una ragione c'è. Dev'essere una ragione di merda ma c'è sicuramente. Se non ci fosse stata la musica (sia ascoltata che suonata, che vissuta) non ce l'avrei fatta. Me ne sarei andato. Ovviamente però è un'arma a doppio taglio in quanto ti salva il culo da una parte ma ti distrugge da un'altra. Ogni cosa ha il suo prezzo da pagare. E ora sono tremendamente stanco. Il guaio è che non ho nemmeno progetti concreti per un eventuale cambiamento. So solo che non ne posso più di continuare così. A 35 anni a casa coi genitori, capace di fare un cazzo (per il mondo produttivo), collezionando un fallimento dopo l'altro. Sono uno sfigato. Sappiatelo. E voi giustamente direte “e a me che cazzo me ne frega?” e avete pienamente ragione in quanto ognuno ha i suoi problemi e se li deve smazzare da sè. Qualcuno li scrive quotidianamente sui social illudendosi che i suoi “amici” leggano e si commuovano (quando invece, giustamente, pensano “e a me???”). Qualcun altro, come il sottoscritto, li lascia ribollire dentro per mesi e quando non ne può più scrive un post su un blog per pochi eletti/malcapitati che dovrebbe parlare di musica e invece finisce per fungere da cloaca maxima per tutte le più putride fognature del proprio immaginario collettivo. Qualcuno ci scrive poesie e canzoni che hanno l'intento di deprimere chi le ascolta, come se il mondo non fosse già abbastanza crudele da sé. Qualcuno magari invece li risolve. Oppure semplicemente, con atto di grandissima nobiltà d'animo, li accetta.
Come se non bastasse ho appena trascorso un'estate in cui ho reso un doveroso tributo alla mia gioventù poppunkrock. Gli effetti si sentono, eccome che si sentono! Ci sono ripiombato in pieno ma con la consapevolezza che posso uscirne quando voglio. Sei proprio sicuro? Eheeheh...
Non tutto il male comunque vien per nuocere. La mia musica è matura. È pronta. E non è nemmeno mia perché è di tutti. Però finché sono vivo se la volete sentire dovete chiamare me.
Le recenti collaborazioni live con altri artisti come la violinista Mirela Isaincu, il rapper Diego Drama e il cantautore él Fèdèr sono state preziose. Forse lo saranno ancora, forse no, chi lo sa.
Per il momento cerchiamo di guardare leggermente avanti ma non troppo se non vogliamo che il presente ci sfugga di mano (e lo fa comunque alla grande). Non lo so dove sto andando, ma val la pena di provare. Cosa? Boh... che cazzo ne so...

lunedì 15 maggio 2017

2017. Aborigeni italiani


Finalmente è uscito (ufficialmente il 12 maggio ovvero un mese d'anticipo sul compleanno del sottoscritto... un disco toro anche se realizzato nell'acquario... chi ha orecchie per intendere intenda...) il nuovo disco di KAMAL "2017. Aborigeni italiani" (maggiori dettagli nella sezione “Discografia” che ho finalmente aggiornato dopo secoli) ovviamente lo scrivo a scoppio ritardato perché ho avuto semplicemente di meglio da fare. Vi avviso che sarò sempre più sintetico in questa sede e più psichedelico dal vivo. Tutto qui. Se vi interessa il CD (17 tracce, un disco bello pienotto) che ho realizzato con l'aiuto di Marco Giuradei e di altri ospiti speciali contattatemi all'indirizzo e-mail kamalikus@gmail.com . Oppure lo trovate anche al negozio Disco Story di Darfo Boario Terme (BS). Ora vado a prepararmi per un tour megagalattico che mi porterà ai confini delle galassie più remote, e anche oltre...
a presto!!!!!

sabato 6 maggio 2017

ET VOILà!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Eccovi finalmente l'attesissimo videoclip apripista per il nuovo album "2017. aborigeni Italiani" in uscita ufficiale il 12 maggio!!! BUONA VISIONE (in tutti i sensi...)!!!

venerdì 5 maggio 2017

QUANDO IL POP INCONTRA IL VINO...


Ebbene sì è arrivato il gran giorno... la mia scarsissima voglia di scrivere ultimamente ha fatto sì che non vi comunicassi questa cosa (in questa sede) in modo da creare la giusta attesa che forse ci vorrebbe e invece no, tiè! Lo scrivo solo ora che ormai ci siamo... Questa sera presso la Cantina Concarena di Capo di Ponte (BS) situata in un punto strategico tra le due montagne sacre Concarena (femminile) e Pizzo Badile (maschile) finalmente presenterò il mio nuovo album “2017. Aborigeni Italiani” (che poi di fatto ufficialmente uscirà per i comuni mortali tra una settimana ovvero il 12 maggio) nonché un nuovo fantastico video che poi sarà online su youtube a partire dalla mezzanotte del 06/05/2017. Oltre a musica e “cinema” verrà presentato anche un eccezionale vino marzemino camuno ovvero il “Barabant 2014” che Enrico Angeli, il mastro vignaiuolo della Cantina Concarena, ha pensato bene di abbinare alla mia musica. In effetti anche per me (come, so, per le sue coltivazioni) il 2014 fu un anno molto duro ma diede buoni frutti in campo creativo, frutti che si trovano in gran parte in questo nuovo album (come pure nelle bottiglie di Barabant 2014).
Ingresso libero con degustazione e piccolo rinfresco. Possibilità di acquistare bottiglie di vino e CD, con uno speciale abbinamento CD+vino a prezzo molto vantaggioso.
Ovviamente ci sarà un concerto in cui suonerò tutti i brani dell'album e parteciperanno anche alcuni ospiti internazionali. Direi proprio un evento imperdibile!!!

venerdì 31 marzo 2017

BELASTORIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Ebbene sì ce l'abbiamo fatta! Stento quasi a crederci... addirittura abbiamo sforato dell'11%... Il crowfounding per il nuovo album di Kamal ha avuto un esito superpositivo!!! Sono lieto di comunicarvi che il 12 maggio 2017 uscirà ufficialmente il secondo album di Kamal, intitolato “2017. aborigeni italiani”. Poco prima (in data da destinarsi) uscirà invece un videoclip che è attualmente in fase di montaggio. E ora vorrei ringraziare tutta la gente che ha preso parte al crowfounding ovvero (in ordine cronologico): Federico Pedretti, Elisa Faustinelli, Fabio Baffelli, Maurizio Dò, Pietro Gardoni, Davide Macario, Enrico Angeli, Sirio Baccanelli, Alessio Rigali, Fabrizio Giacomelli, Giuseppe Ascrizzi, Graziano Righetti, Paolo Chiminelli, Sergio Marchioni, Mattia Ducoli, Scila Brusa (mediante il disegno della maglietta “kamal”), Francesca Cemmi, Diana Do, Cristina Gordini, Francesco Rondini, Michela Nanut, Noemi Bastino, Alberto Togni, Diego Razzitti, Valentina Moscardi, Paolo Bonomelli, Alessio Degani, Mark Cominini (mediante il diseghno per la maglietta “la pillola anticrisi”), Fausto Bonomelli, Alessandro Baffelli, Vittorio Santi (mediante il fantastico disegno di copertina dell'album), Paola Bertoletti, Adriana Dibattista, Maurizio Gino Morandini, Federico Gelfi, Marco Cotti Cottini, Elisa Salvetti, Antonio Mazzocchi, Paolo Delfino, Monica Fontana, Marina Romele, Nicola Tiboni, Anna Zotti, Eric Zanola, Santino Mazzocchi, Luca Ghirardelli, Cristina Bontempi, Lucia Arrigoni, Andrea Domenighini, Emma Ducoli, Andrea Rondini, Daniele Fabiani, Virginia Disetti e alcuni utenti che hanno preferito rimanere anonimi, Grazie grazie grazie grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Il bello è che inizialmente non ci credevo proprio.... quando mi parlarono del crowfounding mi sembrava una stronzata incredibile (elemosina telematica... ma in effetti mi sa che è proprio così ma va beh chissenefrega). Comunque sia sono contento che sia finito perché per me è stato un vero strazio dover fracassare i coglioni alle gente continuando a postare, scrivere, a volte quasi pregare.... Dover stare ore tra computer e cellulare..., due palle!!! Comunque sia ce l'ho fatta ed ora posso uscire a godermi un po' di sole senza pensare “chissà se mi è arrivato qualcosa?...
Ora se devo pensare a qualcosa penso a suonare. Ho in vista qualche concerto, a partire da sabato 1 aprile al centro polifunzionale di Berzo Demo (BS) dove suonerò col rapper/cantautore Diego Drama sia in qualità di chitarrista sia cantando qualche pezzo. Per il resto vi invito a dare un'occhiata alla sezione concerti. A presto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Un abbraccio immenso a tutte/i. 

Kamal

PS in anteprima eccovi la copertina del nuovo album disegnata da Vittorio Santi...


giovedì 2 febbraio 2017

LAVORI IN CORSO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Hey!!!!! Finalmente, da qualche giorno è partita la mia prima vera e propria campagna di Crowfounding per finanziare la realizzazione del mio nuovo album 2017 che ovviamente registrerò con lo pseudonimo di KAMAL... Non vedo l'ora di entrare in studio ed iniziare a lavorare sui pezzi (che sono veramente tanti...). Beh in realtà ci sto già lavorando di brutto. Uscirà ovviamente anche un nuovo videoclip ad anticipare l'uscita del disco. Ovviamente bisogna aspettare la primavera per avere tra le mani questo nuovo lavoro. Per ora ciò che si può fare (avete tempo fino al 31 marzo 2017 alle ore 13) è contribuire alla realizzaione del disco tramite il sito Musicraiser.com, eccovi il link esatto del progetto:
Ovviamente il tutto non è assolutamente a fondo perduto. Ad ogni possibile offerta corrisponde una ricompensa. Tra le varie ricompense trovate sia musica (Cd, vinili, prenotazione del nuovo lavoro) che magliette, concerti, letture di tarocchi (online o dal vivo), opere d'arte e persino viaggi. Tanta roba insomma, ma soprattutto la cosa più bella credo sia il fatto di rendere possibile la nascita del nuovo lavoro di un artista che vi piace e vi emoziona. Se non vi piace e non vi emoziona credo che abbiate sbagliato pagina. Ce ne sono tanti altri di artisti che hanno bisogno del supporto dei propri fans. 
Detto questo per oggi ho detto tutto. Torno al mio lavoro di preparazione disco perché di roba da fare ce n'è a bizzeffe. 
Grazie dell'attenzione, buona serata e sappiate che vi voglio bene.
Ciaoooooo


Kamal

mercoledì 25 gennaio 2017

IL RITORNO DEL DOTTOR KAMALLI (OCIO!!!)


Più o meno un anno fa, dal mio pozzo sotterraneo in cui mi trovavo, in questo periodo mi liberai di qualcosa che iniziai a percepire come una maschera, ma anche e soprattutto come un grosso fardello da portare. Sto parlando dello pseudonimo Kamal. Funerali, rituali e cazzate varie. Ci ho provato in tutti i modi ad allontanarlo. E in effetti, fatta eccezione per la maggior parte della gente che mi è vicina che ha continuato imperterrita a chiamarmi Kamal (il soprannome mica ce lo si sceglie...), ce l'avevo anche fatta. Infatti è stato un anno di merda, con pochi spiragli di luce qua e là. Pure i produttori dell'etichetta milanese Palbert quando durante il concorso “Note d'Autore” decidettero di produrmi il singolo/videoclip de La pillola anti crisi continuarono a chiamarmi Kamal (come mi avevano conosciuto due anni prima) seppur mi sono iscritto al concorso come Carlo Bonomelli. E infatti quella canzone l'aveva scritta proprio Kamal, nel 2014. Vabbeh alla fine l'ha incisa Carlo Bonomelli. Resta comunque la cosa migliore che ho fatto nel 2016. Ora non voglio rinnegare né Carlo Bonomelli né Kamal perché fondamentalmente sono la stessa cosa. Quindi sappiate che non mi offendo più quando mi chiamate Kamal (in realtà non mi sono mai offeso... era solo una questione di “marketing”). Posso essere entrambe le cose senza problemi. E me ne sbatto pure se ce ne sono già altri di Kamal. Ci saranno anche altri carlibonomelli in giro quindi boh.... chissenefrega!

Ma soprattutto vorrei annunciarvi che in occasione del decennale della mia carriera solista (quindi del progetto Kamal) registrerò a breve un nuovo disco. Un album vero e proprio. In lingua italiana. Sarà un album molto celebrativo che invece di voltare le spalle alle mie radici, le abbraccerà per meglio guardare al futuro, ma soprattutto per meglio vivere il presente. Sarà un disco di Kamal a tutti gli effetti. Conterrà sia canzoni piuttosto datate che canzoni di recentissima stesura. Sarà bello pienotto, vi avviso... Vi posso svelare anche il titolo, dato che è di una sconvolgente semplicità. Si intitolerà “2017”. A me suona troppo bene questo numero! È un anno figo questo, ne sono sicuro. L'ho capito già dai primi giorni dell'anno. Comunque sia, torniamo al disco... tra pochi giorni avvierò una campagna di crowfounding sul sito musicraiser.com . Non appena il tutto sarà online verrete avvisati tempestivamente (lo so che fremete all'idea di partecipare alla produzione di un album di musica pop filosvizzera....). Ringrazio già anticipatamente chiunque prenderà parte a questa campagna (ci sono delle “ricompense” veramente interessanti...) e comunque saluto e abbraccio volentieri anche chi non lo farà. Con questo per oggi ho detto tutto. A presto!
Carlo “KAMAL” Bonomelli